Dolori addominali fianco destro e fianco sinistro, cause e rimedi

 

dolore-al-fianco

I dolori addominali possono venire al fianco destro, oppure al fianco sinistro, e non sempre sono concentrati in un posto specifico, ma possono variare di posizione. Quando il dolore interessa un lato del corpo, è bene comunque cercare di indagare subito sulle eventuali cause. In generale, il dolore al fianco è segno di un problema di tipo renale, soprattutto se viene associato alla febbre, alla presenza di sangue nelle urine, alla necessità di urinare molto spesso in maniera urgente o anche alla presenza di brividi e altri fastidi del genere. In realtà, però, visto che l'addome comprende vari organi, è bene indagare sul tipo di dolore prima di fare qualunque “auto diagnosi”.

 

 

I tipi di dolore al fianco destro o al fianco sinistro

Esistono in generale due tipologie di dolori percepiti dal paziente al fianco destro oppure al fianco sinistro. Infatti, è possibile suddividerli tra:

  1. dolore che si manifesta con spasmi e delle forti fitte;

  2. dolore di tipo sordo, ovvero profondo e che viene fuori più lentamente, e non è facile da localizzare.

 

Il dolore può inoltre distinguersi dal modo in cui si presenta, ovvero se durante il riposo o solo quando si è sotto sforzo. Il dolore può anche essere localizzato o diffuso, e in più cronico o di natura spontanea. È evidente che in base anche alla posizione precisa in cui si localizza, avrà una causa molto più probabile di altre.

 

Le cause del dolore al fianco sinistro

dolore-fianco-sinistro

La comparsa di un forte dolore improvviso al fianco sinistro di solito comporta dei problemi alla milza o anche di natura intestinale. In generale comunque anche disturbi renali possono provocare dolore al lato sinistro del torace.

Quando il dolore compare uno dei due lati e più in particolare in quello sinistro ci potrebbero essere delle malattie del tratto intestinale come la sindrome dell'intestino irritabile (colite) e morbo di Crohn oppure un tumore, ma anche più semplicemente un'ernia addominale o vari tipi di disturbi all'apparato riproduttivo come la presenza di endometriosi o cisti ovariche.

L'importante è che quando il dolore è prolungato e va avanti per molto tempo non è consigliabile cercare di trovare delle soluzioni da soli, piuttosto sarà fondamentale riferirsi sempre ad un medico ed indagare sul perché di questi continui fastidi.

 

Cause del dolore al fianco destro

dolore-fianco-destro

Ci sono diversi tipi di cause che potrebbero essere alla base di un dolore che si manifesta al fianco destro.

Tre tipologie di problemi più comuni, possono spiegare la comparsa improvvisa di un disturbo al fianco destro:

  1. le malattie epatiche, come la cirrosi, l'epatite;

  2. il cancro al fegato;

  3. oppure semplicemente i calcoli alla colecisti, quindi problemi di natura biliare.

 

Tra le altre cause possibili per la comparsa di un forte dolore al lato destro con spasmi improvvisi, c'è la pancreatite e l'appendicite.

L'appendicite, come già anticipato, può essere una causa del dolore al fianco destro, più precisamente localizzato verso il basso e a destra dell'ombellico.
Tra i
sintomi dell'appendicite troviamo anche: stitichezza, nausea, sensazione di vomito, gonfiore addominale e diarrea.

 

Dolore muscolare al fianco destro o al fianco sinistro

dolore-fianco-destro-sinistro

Quando alla base dei dolori che si possono localizzare nel fianco destro, oppure nel fianco sinistro c'è un problema muscolare, è bene cercare di procedere con cautela. In linea generale, il dolore muscolare può essere causato da stiramenti, lesione alla schiena, oppure al fianco (anca).

Solitamente quando questa è la causa del fastidio, allora si ha a che fare con un dolore di tipo sordo. Innanzitutto, in caso di dolore muscolare, è bene provare con un'applicazione di tipo topico, mentre poi se il problema persiste, allora si potrà puntare su qualcosa di più forte come l'uso di analgesici e antinfiammatori.

 

 

Dolore gastrointerinale al fianco destro al fianco sinistro

Se il fastidio in uno dei due lati o entrambi del vostro addome è di natura gastrointestinale, allora vuol dire che potreste andare incontro ad una serie di patologie più gravi che vale la pena bloccare sul nascere e quindi, conviene subito contattare il proprio medico di fiducia per farsi dare le risposte desiderate. Quando la causa è di natura passeggera, di solito ci si trova a combattere con problemi come la colite, la stipsi, la colica biliare e la diverticolosi, oppure il meteorismo.

 

Dolore all'apparato riproduttivo o disturbo costale nel fianco destro o sinistro

dolore-al-fianco-sinistro

Altre due cause comuni dei dolori che si possono localizzare nell'area del fianco destro o sinistro dell'addome sono:

  1. la presenza di qualche disturbo all'apparato riproduttivo soprattutto femminile, e quindi il problema – per esempio - di una gravidanza ectopica, oppure di cisti ovariche o addirittura dell'endometriosi;

  2. in generale è possibile anche che ci sia semplicemente una frattura o contusione all'11esima o 12esima costola e quindi, ci potrebbe essere la comparsa, in uno dei due fianchi (ovvero dove c'è il problema) di questo forte sintomo.

 

Dolore pleurico o dolore neuropatico all'addome sul fianco destro o sinistro

In altri due casi è possibile suddividere gli spasmi dolorosi al lato destro o sinistro del torace in dolore neuropatico e dolore pleurico.

In particolare:

  1. il dolore pleurico avviene quando c'è un'infiammazione della pleura, ovvero una membrana che avvolge ciascun polmone. Quando c'è questo tipo di fastidio in uno dei due lati, è bene subito ricorrere a cure mediche;

  2. il dolore neuropatico, invece è quello che si manifesta in caso di traumi e quindi, dove i nervi poi trasmettono al cervello, il senso di dolore.

 

Rimedi per il dolore al fianco destro oppure al fianco sinistro

dolore-fianco-visita-dottore

Quando il dolore al fianco comporta anche la presenza di febbre alta, vomito, nausea e brividi, ed in più c'è sangue nelle urine o una cronicità del fastidio, vale la pena rivolgersi immediatamente a un medico in modo tale da riuscire a capire qual è la causa sottostante e trovare un'immediata soluzione.